Invito a partecipare alla conferenza: “Il Castello e il suo agro: società ed economia”

Si svolge venerdì 15 maggio la quarta conferenza della serie di incontri promossi dalla Comunità degli Italiani di Momiano dedicati al castello Rota. A seguire pubblichiamo l’invito aperto a tutti gli interessati e una breve comunicazione del Relatore, il prof. Denis Visintin che presenta il tema trattato.

Stimatissimi/e

La Citta’ di Buie coglie l’occasione per invitarLa venerdi’ 15/5/2015 alle ore 20.00 (!) alla chiusura del ciclo di conferenze a Momiano sul tema il castello di Momiano.

La invitiamo ad onorarci con la Sua presenza e condividere con noi tale evento.

Altrettanto chiediamo di diffondere l’invito ai Vostri contatti promuovendo la nostra iniziativa.

Cordiali saluti

Poštovani/e

Grad Buje Vas poziva u petak 15.5.2015. u 20 sati (!) na zadnje predavanja na temu Kaštel Rota u Momjanu.

Pozivamo Vas da Vašim prisustvom uveličite tu večer.

Slobodni ste proslijediti mail Vašim kontaktima i upoznati ih s našom inicijativom.

Srdačan pozdrav

Venerdì 15/05/2015 alle ore 20.00 si terrà la conferenza „Il Castello e il suo agro: società ed economia“ –    Relatore, prof. Denis Visintin –

Messaggio del relatore:

”Il visitatore casuale che s’incammina verso Momiano, superata la valle di Cremegne, nell’avvicinarsi alla località, attraversa uno spettacolare paesaggio geografico naturale, scarsamente umanizzato. Dando uno sguardo al paesaggio, alla campagna, agli orti, ai prati, ai terrazzamenti, è tuttora evidente la tradizionale prevalenza del lavoro della terra, curata con amore, pazienza e fatica, il cui prodotto vinifero finiva sulle tavole degli Asburgo e dei Savoia, e forse ancora tuttora al Vaticano ed al Circolo della stampa di Roma. Quella di Momiano è una storia agraria che si snoda attraverso il suo rapporto con la contadinanza mediante le locazioni agrarie, che imputavano delle regole al modellamento ed alla conservazione del paesaggio, boschi, prati e pascoli compresi, e delle modalità di lavorazione e di coltivazione della terra, la cui produzione permetteva la sopravvivenza della comunità in un mondo vincolato ad antiche tradizioni che sopravvissero a lungo e ad un’economia esclusivamente agraria e di autosufficienza.“

Denis Visintin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *