REGESTO

deserted1.jpgdeserted2.png

 

  1. Lo spirito dei salmi

Composto da 10 fascicoli:

I- II; III, IV (1912); V (1912); VI (1912); VII (1912); VIII (1914); IX (1912); X (1910 o 1912?); XI (1912)

 

  1. Sette eroidi di Ovidio volgarizzate (più all'interno foglio singolo del Promemoria (1895))

Composto da 3 fascicoli.

I fascicolo: Fillide Demosfonte, Briseide-Achille, Emone-Paride;

II fascicolo: Penelope-Ulisse; Leandro-Ero; Arianna-Teseo;

III fascicolo: Didone-Enea

 

Dedica all'interno: Alla cara memoria di Giacomo Zanella cui piacque con esuberante animo commentare questo tenne lavoro l'autore riconoscente. D.

 

  1. Libro di Giobbe (definito dall'autore ''opera vana'') – più spiegazione incollata in copertina (vedi foto!)

 

  1. Il progresso del materialismo nei rapporti col merito individuale ovvero la morte dell'anima umana – (1912)

Fascicoli: I; II.

 

  1. L'Achilleide di Stazio

Volumi: I-II (1907); III; IV; V.

 

Nota in matita in copertina: È dubbio se confermabile o no, deciderà il lettore futuro. Resta a chi lo avrà di giudicarlo. Continua una lunga nota scritta in caratteri piccoli.

 

  1. Dalle selve di P.r Stazio (s.d.)

Fascicoli I; II.

 

In copertina seguono le seguenti indicazioni:

Ad un amico.

I. In morte di una sposa

II. Stazio a Claudia terzine

Questa versione mi riusciva poesia sincera, perchè mi presi larga licenza di versione. Spero quindi essere riuscito ripetere di pensiero e non di frase o di parola.

 

  1. In Palestina

I fascicolo (senza data e ulteriori indicazioni)

 

  1. Di Tomaseo (sic), Leopardi, Niccolini, Manzoni

I fascicolo (senza data con ulteriori indicazioni)

 

Precisazioni di Stefano Rota: Nota bene. A mettere a confronto Tomaseo letterato con Leopardi ed altri scrittori, non ho inteso confrontare il letterario loro valore bensì le doti del loro animo.

L'uomo veramente grande non è l'uomo celebre, ma quello che unisce alle doti della mente, la valenza del amore (sic) generoso uno può essere celebre e non grande. Altri non essere celebre, ma magnanimo e grande veramente, se unita la forza dell'impegno tiene quella dell'anima.

 

 

  1. Istria – notarelle (1910)

I fascicolo

 

  1. Alcune postille sulla Divina commedia

6 fascicoli

 

I fasc. – Inferno. Annotazioni di Stefano Rota: Se come, credo, non ha merito, veda altri meglio di me, se mi sono ingannato o se essi si ingannano. R.

II fasc. Dante postille - Inferno

III fasc. Dante postille - Inferno e Purgatorio

IV fasc. Dante Note f.4. Purgatorio-Paradiso (nota di spiegazione di Stefano Rota sul retro della copertina e in ultima pagina)

V fasc. Dante fasc. 5. Notarelle. Paradiso. Il Canto V che ci innamora della sua Bellezza, non ci imbarazza nemmeno nella comprensione. Per tutto dove buone spiegazioni, non già notai essendo stato spiegato d'altri. Le mie postille sono satuarie.

VI fasc. – Dante Postille fasc. 6

 

  1. Visione di Ezechiello, Gioele, Amos, Daniel, Isaia, Samuel I, Convito di Baldassarre

I fascicolo – indicazione di Stefano: Da conservarsi

 

  1. Il cantico dei cantici di Salomone

I fascicolo

Indicazioni di Stefano Rota in copertina e subito nella pagina iniziale

 

  1. L'ecclesiastico: Il libro dell'Ecclesiastico di Gesù Sirach volgarizzato (1912)

Fascicoli : I (1912); II (1912); III (1912); IV (1912); V (1912); VI (1912); VII

 

  1. Giuditta, cantici biblici e San Niceforo (1906)

I fascicolo

 

  1. Dialoghi di Sabornicchio istriano

Fascicoli: I; II.

 

  1. Le lamentazioni di Geremia. Cantico della Vergine SS., Cantico di Zaccaria; Cantico di Mosè (1916)

I fascicolo

 

  1. Cap. 1. di Santo Stefano re d'Ungheria; cap.2. di Santo Eustachio episcopo, traduzione dal glagolitico di frate Girolamo giustinopolitano. Copia.

I fascicolo – all'interno avvertenze del copiatore

 

  1. Avvisioni alle note del Martini sui proverbi di Salomone [più indicazioni]

I fascicolo

 

  1. Parte di svariati pensieri da unirsi con altri che credesi meglio possibili assieme ai dialoghi o dove meglio credi (1908-1909)

I fascicolo

 

  1. Dialoghi

fasc. I – 2. Il misantropo, 3. Ubalto e Maddalena; 4. Atlante e Raimondo – più indicazioni di S.R.

Fasc.II – 1. Landino ed Anselmo; 2. Vivo e morto; 3. Nusella, Faina e Frontatutti;

Fasc. III – 1. Darligo maestro di lettere; 2. Sansonetto e un contadino

 

- Il secolo ed il poeta (1895)

Fasc. V – Dialoghi. Tallibio e la Morte

Fasc. VI – 1. Mandibola e Saltarello; 2.Marcone maestro di scuola e Scapola scolaro; 3. Lodovico e Scarpenna

Fasc. ? – Dialoghetti

 

  1. Notarelle, ovvero osservazioni proprie o no, parte ricavate da svariate letture, parte di proprio memento

I fascicolo

 

  1. San Niceforo, vescovo di Pedena. Leggenda istriana

2 fascicoli - 1912

Joomla templates by a4joomla